martedì 24 aprile 2012

GATTI DAL MONDO


Micio di Fabriano con un certo non so che.....  molto fotogenico!

venerdì 20 aprile 2012

CUCU'??  


ECCOMI! MI CHIAMO CAIO, SONO UNA RENNA E ABITO A GALLIO!


VI PRESENTO LA MIA AMICA BRUNELLA!



giovedì 12 aprile 2012

METEOMATTO!

Tutto questo tra le 19 e le 20 di ieri 11 aprile 2012!








GUARDA CHE LUNA!




Guarda che luna, guarda che mare,
da questa notte senza te dovrò restare
folle d'amore vorrei morire
mentre la luna di lassù mi sta a guardare.

Resta soltanto tutto il rimpianto
perché ho peccato nel desiderarti tanto
ora son solo a ricordare e vorrei poterti dire
guarda che luna, guarda che mare!

Ma guarda che luna, guarda che mare,
in questa notte senza te vorrei morire
perché son solo a ricordare e vorrei poterti dire
guarda che luna, guarda che mare!
Guarda che luna, guarda che mare! Che luna!

Fred Buscaglione


A casa mia il mare non c'è, accontentatevi!



giovedì 5 aprile 2012

IN CARROZZA! CIUFF CIUFF!

Eccovi qualche foto del trenino della linea ferroviaria Piovene- Rocchette/Asiago, ora divenuta uno dei percorsi ciclabili e pedonali facente parte delle Ferrovie Abbandonate d’Italia.
Inaugurata ufficialmente il 10.01.1910, permise la rottura del secolare isolamento dell’Altopiano di Asiago. Un ruolo fondamentale fu svolto dal trenino durante le due guerre permettendo il trasporto di truppe, armi e anche di sfollati.
Nel 1958 venne decretata la chiusura definitiva del servizio ferroviario a causa degli alti costi di gestione e della concorrenza del servizio su gomma con le corriere.
Tutta l’opera venne smantellata  e le locomotive furono demolite, in piedi rimangono i caselli e le stazioni ad esclusione di quella di Cesuna.
Le foto dell’epoca le ho scattate dai cartelloni nel parco “Max Longhini” di Asiago presso la vecchia stazione ora sede della Comunità Montana.